Galleria Cavour
45.4079657, 11.8777197

Inizio:

Fine:

info@mveventi.com

FURORE: da oriente a occidente
QR
Chiudi

Inserisci indirizzo e-mail

oppure cerca utenti del sito


La mostra.

Sarà inaugurata sabato 25 gennaio 2020 alle ore 18.00 presso la Galleria Cavour di Padova la mostra “FURORE: da oriente a occidente” esposizione collettiva di alcuni dei maggiori artisti del Novecento internazionale.

Organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova in coproduzione con l’agenzia MV Eventi di Vicenza e resa possibile grazie al prezioso contributo degli sponsor Assioma Brokerdi Assicurazioni,Firmagroup, Bottega Immobiliare e Yourbanflat, l’esposizione sarà un percorso di circa 60 opere, provenienti da collezioni private di tutta Italia, per raccontare le riflessioni e le rivoluzioni dell’arte straordinaria del Novecento in un appassionante viaggio che, dal Giappone arriva fino agli Stati Uniti passando attraverso il Vecchio continente.

Giorgio De Chirico, Filippo de Pisis, Guy Denning, Renato Guttuso, Luo Brothers, Tony Oursler, Ottone Rosai, Mario Sironi, Mario Schifano, James Brown, Paul Jenkins, Jean Miotte, Hermann Nitsch, Shozo Shimamoto, Yashuo Sumi, Mark Tobey, Giulio Turcato, Emilio Vedova, sono solo alcuni dei nomi presenti in una mostra il cui concept nasce dalla riflessione di Jean Baudrillard ne “Il complotto dell’arte”: “vi è nell’arte – nell’arte contemporanea come pure, probabilmente, nell’arte classica – un duplice postulato, dunque una duplice strategia. Una pulsione di annientamento, di cancellazione di tutte le tracce del mondo e della realtà, e una resistenza contraria a tale pulsione”.

Una riflessione che ha portato i curatori a suddividere la sala espositiva in due sezioni di mostra, quasi a voler ricreare un ring in cui gli sfidanti sono rappresentati dall’arte figurativa nella sezione “Resistere al caos” e dall’arte astratto/informale in “Sognando l’infinito”.

“Vulcanico o meditato, caotico o placido”, afferma Enrica Feltracco, “il Furore è metafora del contraddittorio meccanismo creativo/distruttivo che sovraintende e governa il processo artistico. Nella miscela di gesti, scelte cromatiche, accanimenti grafici e stratagemmi tecnici si annida sempre un seme di eversione, di rivolta, un furente desiderio di “voltar pagina”. In questa mostra una corte di artisti di grande caratura, diversissimi tra loro, ci svela questa tensione furente che si snoda tra il figurativo e l’informale, tra il caos e l’infinito, tra Oriente e Occidente”.

“La passione, l’impeto creativo, il punto di vista dell’artista” continua Massimiliano Sabbion “che si fonde con le forme e con i colori, tra segni e graffi, tra figurativo e astratto nel costante pensiero che si fa opera d’arte passando dalla mimesi del reale all’espressionismo interiore, questo il percorso di “Furore” che si snoda nel corso del Novecento, il secolo più creativo e dirompente della storia dell’arte. Tra variazioni, idee e nuove visioni si fanno strada i pensieri e le opere senza confini e senza tempo di una “rabbia creativa” che si annida tra le pagine del nostro contemporaneo in un viaggio tra le arti e gli artisti pronti alla creazione e al cambiamento”.

“Il percorso espositivo di Furore” conclude Matteo Vanzan “rappresenta il grande scontro ideologico di artisti che fondarono la loro ricerca sulla mimesis nell’incontro di una natura incontaminata e spesso ipnotica, fulcro dell’indagine concettuale di un uomo pienamente inserito nel mondo a lui contemporaneo e, di contro, su coloro che, con impeto e furore, portarono la gestualità al massimo livello espressivo, consapevoli che l’arte altro non era se non l’immersione completa nel proprio io più profondo”.

La mostra sarà aperta, con ingresso gratuito, dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00.


Gli artisti.

Franco Angeli, Gianni Bertini, Guido Biasi, Antonio Bueno, Xavier Bueno, Michele Cascella, Dafang Li, Giorgio De Chirico, Guy Denning, Filippo De Pisis, Tano Festa, Rainer Fetting, Salvatore Fiume, George Grosz, Virgilio Guidi, Renato Guttuso, Keith Haring, Robert Indiana, Roy Lichtenstein, Luo Brothers, Zoran Music, Tony Oursler, Ottone Rosai, Mimmo Rotella, Bruno Saetti, Salvo, Aligi Sassu, Mario Schifano, Gregorio Sciltian, Silvia J, Mario Sironi, Trx, Wayan Suja, Andy Warhol Rodolfo Aricò, James Brown, Hsiao Chin, Uemae Chiyu, Conti Paolo, Augusto Garau, Paul Jenkins, Zack Leon, Giuseppe Maraniello, Sandro Martini, Manfredo Massironi, Umberto Milani, Jean Miotte, Hermann Nitsch, Lorenzo Piemonti, Armando Pizzinato, Emilio Scanavino, Shozo Shimamoto, Yasuo Sumi, Mark Tobey, Giulio Turcato, Emilio Vedova

Tags:

Commenta

Eventi simili o nella stessa zona:

La psicoanalisi: per una
politica dell`inclu

VIEW EVENT VIEW MAP

PAPA AL CENTRO Letture ad
alta voce da Figl

VIEW EVENT VIEW MAP

Lacan, la psicoanalisi e la
femminilit&agrav

VIEW EVENT VIEW MAP



Privacy Policy
Tumit è... | Cookie policy
© 2020 TUMIT | Tutti I diritti riservati - All rights reserved

Blog Sitemap
Italiano English Español